Farsi fuori Vizi e virtù del suicidio

Farsi fuori

Vizi e virtù del suicidio

Come mai, nella sua infinita importanza, nessuno parla di suicidio e più che altro, in genere, se ne bisbiglia? Non si lascia spaventare Franco Foschi, che affronta uno dei temi più inquietanti di sempre con un piccolo libro-mondo pieno di storie, di persone, di letteratura, di riflessioni, di cronaca, ma anche e soprattutto di emozioni e, perché no, di ironia. Un libro per tutti, perché del resto non c’è argomento più privato della propria morte. Come ci spiega l’autore: “Di questo libro, bisogna impadronirsene per sé, per trovarci tra le righe tutti i propri io”. Dalla A di sant’Agostino alla Z di Zavattini, ecco il pensiero sul suicidio, senza paura.

Book details

  • Publisher

  • Original text

    Yes
  • Language

    Italian
  • Publication date

  • Collection

About the author

Chiara Simonigh

Chiara Simonigh insegna Teorie dei media e cultura visuale all’Università degli Studi di Torino. Tra le sue monografie e curatele sull’estetica dei media audiovisivi e la filosofia della complessità: Lo spettacolo cinematografico. Teorie ed estetica (con L. Termine, 2003); L’immagine-spettacolo (2011); Pensare la complessità. Per un umanesimo planetario (di E. Morin, 2012); Le cinéma. Un art de la complexité. Articles et inédits 1952-1962 (di E. Morin, con M. Peyrière, 2018).

Franco Foschi

Franco Foschi è pediatra e scrittore. Ha esordito con sceneggiature radiofoniche e racconti su varie riviste e antologie. A oggi ha pubblicato più di venti libri tra narrativa e saggistica. Per cinque anni ha condotto la rubrica televisiva “Leggere negli occhi”, intervistando diversi scrittori. Tra le sue ultime pubblicazioni, il romanzo Lassù all’inferno (2019).

You will also like